DIALOGO TRA UN EMISSARIO DELLE BANCHE E UN PORTAVOCE DEL M5S.

m5s_proteste_banca_italia_5
SMONTATE PASSO DOPO PASSO LE POSIZIONI PRO-DECRETO BANKITALIA

EMISSARIO DELLE BANCHE: La Banca di Italia ha un sacco di riserve e poco capitale, si spostano 7 miliardi dalle riserve al capitale. Di fatto non succede nulla e i soldi non vanno da nessuna parte. Effetto neutro.

#M5S FALSO: Grazie alla capitalizzazione e all’aumento fino al 6% degli interessi sui dividendi le banche passeranno ad incassare 450 milioni mentre lo scorso anno arrivavano solo a 70 milioni. Inoltre l’obbligo imposto da Banca D’Italia di ricomprare le quote eccedenti il 3% per ogni socio porterà ad un esborso stimato in 4,2 miliardi a favore dei principali azionisti.

EMISSARIO DELLE BANCHE: La ricapitalizzazione permette alle banche azioniste di rivalutare le loro partecipazioni al valore di mercato, di fatto arricchendo i propri bilanci e apparendo più solide di fronte alla Banca Centrale Europea. Effetto positivo.

#M5S EFFETTO POSITIVO PER CHI?: Se una banca ha sperperato le proprie risorse e non è stata capace di restare solida non deve pagare lo stato. Se i cittadini non hanno un reddito di cittadinanza, le imprese chiudono ogni giorno con conseguenti suicidi perchè dobbiamo fornire liquidità alle banche che in questi anni hanno fatto speculazioni finanziare o hanno comprato titoli di stato senza investire un euro nell’economia reale, garantendo stipendi extralusso ai supermenager?

EMISSARIO DELLE BANCHE: Tale rivalutazione è di fatto un ricavo in bilancio su cui le banche pagano quasi un miliardo di tasse che usiamo per far pagare meno tasse ai cittadini tutti. Effetto positivo.

VERO, MA QUESTA TASSAZIONE E’ AGEVOLATA: La tassazione della plusvalenza sarà ad un’aliquota di favore del 12% , modifica apportata al Senato, quando il governo aveva proposto il 16% e le rendite finanziarie sono tassate al 20% L’imposta che pagheranno le banche sarà da loro recuperata in 2 anni grazie all’aumento dei dividendi. Per non parlare dell’acquisto delle quote da parte di Banca D’Italia che vale 4,2 miliardi.

EMISSARIO DELLE BANCHE: Si introduce un massimale al 3% per la partecipazione al capitale della Banca d’Italia che di fatto riduce il controllo dei singoli azionisti. Effetto positivo.

Le banche sono costrette a vendere, ad altri istituti di credito italiani le quote oltre al 3%. In alternativa possono venderle a prezzo di mercato alla Banca d’Italia che userà le riserve per un massimo stimato di 4 miliardi e rimetterà poi i titoli sul mercato. Nel breve termine si ha l’effetto positivo di una iniezione di capitali nel mercato del credito, mentre nel medio lungo le quote verranno ricomprate da privati e le riserve reintegrate.

#M5S REGALO DI 4,2 MILIARDI : L’unica cosa sicura di questa operazione è il regalo di 4,2 miliardi alle banche (Intesa San Paolo, Unicredit, Generali, etc.) da parte di Banca d’Italia. La rivendita delle quote sul mercato da parte di Bankitalia, se mai avverrà, sarà comunque in perdita. Il #M5S vuole il ritorno di Banca D’Italia in mano pubblica come previsto dalla legge del 2005. Senza una banca centrale pubblica non potremmo mai ritornare ad una nostra sovranità monetaria

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...