Cambiamo la città in 10 mosse – Ludovico D’Elia Sindaco con il M5S

equitalia

europa

referendum

rifiuti

sanita

smartphone

trasporti

ville (1)

energia

acqua
COMUNE DI TORRE DEL GRECO
ELEZIONI COMUNALI 2014
PROGRAMMA IN 10 PUNTI del MOVIMENTO 5 STELLE
CARTA D’INTENTI

0.0. Politica pulita
0.1. Impegni dei nostri candidati in caso di elezione
0.2. Fuori i soldi dalla politica comunale

Il progetto di governo della città di Torre del Greco è costruito on line e costantemente aperto agli
emendamenti, suggerimenti di chiunque voglia partecipare al suo sviluppo, il programma del M5S non
è calato dall’alto, si può contribuire al miglioramento della città, leggendo le proposte, aiutando a
migliorarle con suggerimenti e commenti, all’indirizzo:
http://www.movimento5stelletorredelgreco.it

Per chi non ha accesso ad internet o non ha dimestichezza con esso, si organizzano
periodicamente incontri di quartiere, dove saranno distribuiti dei questionari in cui sarà
possibile esprimere un giudizio riguardo le strutture ed i servizi esistenti nella propria zona.
Il questionario sarà possibile recuperarlo anche alle riunioni, ai gazebo ed attraverso il sito,
cosi da poterlo compilare con tutta tranquillità.

0.0 – POLITICA PULITA

I nostri candidati:
● Sono tutti incensurati
● Non hanno tessere di partito
● Non fanno politica per professione
● Non hanno mai partecipato ad altre tornate elettorali a qualsiasi livello.
● Faranno massimo due mandati in politica in tutta la loro vita
● Rifiutare qualsiasi “rimborso elettorale” o finanziamento occulto delle spese di partito;
● Rendicontare pubblicamente l’uso di qualsiasi fondo pubblico avuto per svolgere
l’incarico che ricoprono (es. spese d’ufficio, rimborsi spese ecc.);
● Dedicare all’incarico il tempo necessario per essere presente con regolarità e svolgere
bene il lavoro per cui si è stati eletti;
● Rifiutare i doppi incarichi elettivi – ognuno dovrà svolgere una sola mansione. In caso di
assunzione di altro incarico, l’eletto dovrà scegliere tra uno dei due.
● Rimettere il proprio mandato ogni sei mesi in assemblee cittadine per confermare la
fiducia;
● Decidere precedentemente con i cittadini certificati sul sito e simpatizzanti le posizioni
da prendere in Consiglio Comunale;
● Portare avanti le posizioni del Movimento e dei suoi elettori e non le proprie idee; l’eletto
rappresenta gli elettori e non se stesso.

0.2. FUORI I SOLDI DALLA POLITICA COMUNALE

● Tetto massimo a 2.000,00 euro netti mensili per i compensi di tutte le cariche politiche
del Comune, compreso il sindaco e gli assessori;
● Abolizione del gettone di presenza alle riunioni delle commissioni non tenute per
mancanza di numero legale;
● Divieto di assunzione in Comune o di ingaggio come consulenti di parenti e coniugi di
politici comunali, nazionali e regionali fino al terzo grado;
● Maggiore diffusione dell’elenco di tutti i consulenti del Comune con i relativi compensi;
● Verifica dell’effettiva utilità di ciascuna società e fondazione partecipata, chiusura di
quelle superflue e/o inutili.
● Divieto per il sindaco di esercitare un’altra professione durante il mandato

PROGRAMMA

1. Ambiente Territorio e RIFIUTI
2. Mobilità (STRADE)
3. Smart city – Connettività
4. Partecipazione dei cittadini
5. Economia e lavoro (turismo per il rilancio del lavoro)
6. Trasparenza
7. Acqua bene comune
8. Cultura e sport
9. Salute
10. Sicurezza

1 AMBIENTE TERRITORIO E RIFIUTI

● Raccolta porta a porta – http://www.youtube.com/watch?v=5PSZHOTxwGU
● Adesione fattiva al programma rifiuti zero;
● Controllo delle deroghe degli scarichi abusivi in mare;
● Programma di censimento e bonifica delle strutture in amianto presenti sul territorio;
● Attivazione di servizi di monitoraggio del territorio come “decorourbano.org”.
● Pubblicazione settimanale dei dati sulla raccolta differenziata sul sito web del
comune.
● Apertura di un centro cittadino per il riuso.
● Isole ecologiche.
● Piano Comunale di Protezione Civile
● Isole ecologiche con video sorveglianza e personale qualificato per la raccolta degli
ingombranti con possibilità di privati di recuperare materiali.
● Pubblicizzare e monitorare la filiera di raccolta olii alimentari esausti.
● Applicazione della tariffa sui rifiuti in base alla reale produzione di rifiuti per
incentivare la riduzione.
● Incentivare i proprietari di case con giardino o spazi esterni al compostaggio
domestico.
● Pubblicazione mensile dei dati relativi all’inquinamento atmosferico;
● Disincentivare la popolazione a produrre rifiuti:
○ Divieto di utilizzo di posate e piatti in plastica in tutti gli esercizi di
ristorazione;
○ Distribuzione gratuita di “shopping bag” in tessuto per diminuire il numero di
imballaggi monouso (buste in plastica, ecc.);
● Formazione permanente dei cittadini (in particolari bambini e giovani) attraverso
laboratori di “etica del consumo” coinvolgendo scuole, associazioni ed organizzazioni
cittadine;
● Eventi informativi su l’utilizzo di “prodotti sfusi o alla spina”;
● Inserimento all’interno di tutte le Ville e parchi pubblici del territorio di contenitori
per la raccolta differenziata.
● Individuare nuove aree da destinare a parchi cittadini, progettati senza barriere
architettoniche e in modo da consentire l’accesso a tutti anche ai possessori di
animali domestici;
● Regolamentare e controllare il passeggio di animali domestici al fine di mantenere la
città in uno stato decoroso rispettando le semplici regole di civiltà, quale quella di
dotarsi di paletta da portare con se ogni volta che si esce con il proprio cane;
● Recupero del litorali;
● Promozione del ricorso al Conto Energia, programma europeo di incentivazione in
conto esercizio della produzione di elettricità da fonte solare mediante impianti
fotovoltaici permanentemente connessi alla rete elettrica (grid connected)
● Divulgazione degli strumenti legislativi a sostegno del privato per rendere il proprio
edificio energeticamente autosufficiente;
● Ricorso alle agevolazioni di legge per l’autosufficienza energetica degli edifici del
patrimonio comunale;
● Individuazione di tutte le azioni atte a facilitare e promuovere la realizzazione di
impianti energetici da energia rinnovabile;
● Adeguamento dell’impianto di illuminazione pubblica a led secondo criteri di
efficienza energetica, tutela del firmamento e di un disegno di temperatura colore
omogeneo in tutta la città.

2 MOBILITÀ STRADE (URBANISTICA)

● Creazione di percorsi ciclabili cittadini, con stalli per la sosta delle biciclette, vedendo lo
spostamento in bici come trasporto alternativo all’utilizzo dei mezzi a motore, garantendo
dunque percorsi protetti, diretti, veloci e senza interruzioni e tortuosità su tutte le direttrici di
scorrimento; Pianificazione metropolitana della rete ciclabile, con collegamenti con i comuni
limitrofi;
● Istituzione di maggiori parcheggi per le bici private nelle aree di grande afflusso, con
obbligatorietà per uffici pubblici e privati con più di 20 dipendenti;
● Creazione di una rete di bike sharing cittadina;
● Incentivazione dei veicoli elettrici attraverso l’installazione di colonnine di ricarica pubbliche e
privilegi nelle regole di circolazione (es. passaggio in ZTL), convertendo progressivamente
all’elettrico il parco veicoli del Comune;
● Pedonalizzazione del centro cittadino in alcune ore del giorno, prevedendo permessi speciali
per i residenti e i commercianti;
● Eliminazione dei privilegi tipo permessi sosta ai consiglieri, assessori e sindaco;
● Abolizione graduale del parco auto blu comunali, in base ai contratti in essere, in sostituzione
acquisto di bici elettriche;
● Riorganizzazione del trasporto pubblico a servizio anche delle periferie
● Sviluppo di piattaforme informatiche per incentivare gli spostamenti attraverso automezzi “con
la massima capienza” (car sharing).
● Servizio di Scuola-bus con alimentazione e tariffa sostenibili.
● Predisposizione del servizio di accompagnamento degli scolari “PIEDIBUS”
● Strisce blu gratuite per i disabili, donne in stato di gravidanza e con pargoli di età inferiore a
24 mesi.
● Rientro nella fascia di tariffazione della città di Napoli anche per Torre del Greco;
● Eliminazione delle strisce blu che non rispettano il codice della strada, diffusione della sosta
oraria

3 SMART CITY – CONNETTIVITÀ – progettazione organica e tecnologica della città –

● Torre del Greco Smart city
● Potenziamento dell’attuale rete Wi-Fi comunale, copertura di tutto il territorio e monitoraggio
costante pubblico attraverso il sito web del comune.
● Attivazione di colonnine e pannelli elettronici informativi dislocati in diversi punti cittadini per il
rilascio di certificati ed informazioni personali senza recarsi negli uffici;
● Utilizzo di piattaforme informatiche a basso costo per la gestione delle segnalazioni di
inefficienze da parte dei cittadini (es. “www.decorourgano.org”);
● Utilizzo di “applicazioni” da smartphone per incentivare il commercio locale;
● Efficienza energetica diffusa, con particolare enfasi sul risparmio energetico, mediante
l’installazione di pannelli fotovoltaici su tutti gli edifici comunali, e sulla graduale riduzione del
riscaldamento, mediante impegno a scegliere per le nuove opere pubbliche esclusivamente
tecnologie “amiche dell’ ambiente” .
● Mobilità sostenibile, mediante istituzione di navette e/o taxi collettivi e scuolabus a basso
impatto ambientale, attivare il programma PIEDIBUS , che implementi il sistema di trasporto
pubblico urbano per un’utenza di tutte le età, al fine di ottenere collegamenti veloci e non
inquinanti tra i vari punti della città, periferie incluse;
● Gestione efficiente del ciclo di rifiuti urbani, diffondendo la cultura orientata non solo alla
raccolta differenziata, ma anche al riutilizzo e alla rigenerazione degli oggetti non più usati;
● “Safety City” mediante sistemi di videosorveglianza;
● Recupero di aree dismesse e rifunzionalizzazione urbana, per consentire una migliore fruizione
del patrimonio naturale ed architettonico cittadino;
● Scuola ed istruzione digitali, mediante accesso sicuro ad internet nelle scuole e nelle strutture
per i giovani (es. informa-giovani e biblioteca comunale);
● Piattaforma per lo stato sociale (welfare), mediante coordinamento dei servizi alla cittadinanza
offerti da strutture pubbliche e private in convenzione e diffusione capillare sul territorio e on
line delle relative informazioni, al fine di offrire semplici ed immediate soluzioni mirate al
target di età dell’utente (es. sportello per gli anziani);colonnine
● Supporto all’imprenditorialità e alla creazione di reti di impresa, mediante tavoli permanenti
con privati, istituzioni e organismi di categoria, per promuovere ed assistere l’attivazione di
progetti territoriali innovativi.
● Verde cittadino e kilometro zero alimentare, con orti sociali e scelta della filiera agroalimentare
corta (ad es. nelle mense comunali);
● Amministrazione digitale (e-government) della città, mediante creazione di dati disponibili
della Pubblica Amministrazione e liberamente accessibili (open data), raccolti, archiviati e resi
fruibili con un’architettura complessiva che agevoli l’accesso mirato all’informazione, evitando
le difficoltà legate alla fase di ricerca;
● copertura digitale di qualità dell’intero territorio cittadino.

4 PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI (strumenti di partecipazione)

● Introduzione dei referendum, che consenta ai cittadini di decidere direttamente su specifiche
questioni riguardanti il territorio;
● Operazione “Bilancio Chiaro”: pubblicazione online del bilancio comunale chiaro e semplificato
per permettere a tutti i cittadini di poter monitorare le spese comunali;
● Adozione del metodo del bilancio partecipativo, che dia ai cittadini la possibilità di scegliere
tramite pubbliche consultazioni a quali servizi o progetti dedicare il 5% del bilancio comunale;
● Elezione del difensore civico da parte di tutti i cittadini, con effettivi poteri di rappresentanza e
sanzione dei comportamenti scorretti del Comune;
● Promozione dei comitati spontanei di zona, per consentire la partecipazione attiva anche di chi
non ha accesso a Internet;
● Istituzione nelle sedi del Comune di un punto di partecipazione dal basso dove i cittadini
possano trovare informazioni sui temi in discussione in Consiglio Comunale, partecipare ed
essere consultati;
● Istituzione di osservatori di zona con lo scopo di monitorare le necessità di ogni zona della
città, supportati da un apposito ufficio di relazione con i cittadini;
● Istituzione di un assessorato specifico per la partecipazione dei cittadini e per il decentramento
delle funzioni comunali; MoVimento 5 Stelle Torre del Greco – Programma di governo 2014
● Consigli comunali di sabato e/o di sera per consentire la partecipazione dei cittadini che
lavorano;
● Dotazione del Codice etico del Consiglio Comunale (consiglieri comunali incensurati, massimo
due mandati, nessun incarico in conflitto con il ruolo di consigliere ed Assessore);
● Commissione di controllo, anche per gli appalti che non prevedono la gara ordinaria
(affidamento diretto e trattativa privata), composta da persone esterne alle forze politiche:
rappresentanti delle forze dell’ordine, associazioni antiracket, cittadini sorteggiati, ecc.
● Diretta streaming di tutte le riunioni del Consiglio Comunale e commissioni, con archiviazione
delle registrazioni integrali sul canale “Youtube” del Comune;
● Creazione di uno strumento informatico consultabile on-line e accessibile a tutti i cittadini in
cui si possano monitorare con aggiornamenti in tempo reale i flussi di denaro, in entrata e in
uscita, da parte del Comune.
● Atti amministrativi online per tre anni.
● Tutti i Regolamenti Comunali online.

5 ECONOMIA

Premessa

L’economia esiste perché esiste lo scambio, ogni scambio presuppone l’esistenza di due parti, con
interessi contrapposti, questo vale in piccolo come in grande. L’arricchimento di uno è dovuto ad
un altro che ha ceduto qualcosa; da questo si evince che in un micro sistema economico, come
può essere quello di una città, per creare l’arricchimento di tutti i cittadini bisogna che alcune delle
attività del territorio reperiscono liquidità dall’esterno di esso e che quest’ultima non rimanga nelle
tasche di pochi, ma sia messa in circolo.
Molte analisi economiche dimenticano questo dato essenziale. Una verità semplice, ma dalle
applicazioni non banali.
Ecco perché le strade da seguire sono il commercio delle piccole e medie imprese che abbiano
acquirenti che non siano della città, meglio ancora se stranieri.
In questo momento storico particolare, sia per le questioni economiche nazionali ma soprattutto
per quelle cittadine (vedi caso Deiulemar). Lo sviluppo del turismo ed il recupero dei beni artistici,
storici ed ambientali siti sul territorio potrebbe rappresentare una reale boccata di ossigeno per
tutta l’economia cittadina, in quanto l’afflusso di turisti riattiverà l’economia e porterà nuova
ricchezza sul nostro territorio.

● Incentivare il commercio locale attraverso l’uso dello Scec o circuiti analoghi.
● Diminuire la tassa sui rifiuti alle attività produttive attraverso il programma rifiuti zero;
● Attrezzare dei mercatini del riuso dei prodotti;
● Organizzare fiere d’artigianato per richiamare aziende straniere in particolare giapponesi sul
territorio
● Apertura di uno sportello per le imprese, che aiuti il cittadino nell’avvio di un attività (start
up);
● Favorire la creazione di pacchetti turistici integrati con i comuni circostanti per lo sviluppo e la
creazione di nuove attività commerciali: alberghiere; artigianali, car sharing, byke sharing ecc.
● Creazione di laboratori di artigianato locale, rivolto in particolar modo alle fasce giovanili;
● Istituzione di liste per l’impiego a favore delle fasce più svantaggiate;
● Risanamento del Bilancio Comunale con forti interventi sui costi, con il taglio degli sprechi e
con l’introduzione di nuove tecnologie per consentire al cittadino l’accesso alle informazioni ai servizi senza bisogno di intermediari;
● Riduzione dei costi utilizzando software Open Source (Linux) e con sistemi Voip per la telefonia
(tipo Skype), per tutti gli uffici pubblici di competenza del Comune.
● Promuovere l’utilizzo di prodotti tradizionali ed a “km. 0”, che favorisca l’economia locale e
riduca l’inquinamento legato al trasporto (filiera corta).
● Obbligatorietà nelle mense scolastiche dell’utilizzo di prodotti biologici, biodinamici ed a Km. 0.
● Ripristino ed il riordino della cartellonistica pubblicitaria e la conseguente repressione del
fenomeno fiorente delle affissioni abusive al fine di renderlo un servizio produttivo per le casse
comunali.
● Verifica di tutti i fitti attivi e passivi del comune

7 ACQUA BENE COMUNE

● Gestione diretta del comune del servizio idrico, abolizione della GORI.
● Stabilire politiche incentivanti il consumo di acqua dal rubinetto da parte dei cittadini ad
esempio con la realizzazione di colonnine di distribuzione di acqua filtrata pubbliche con
possibilità anche di erogazione di acqua addizionata, anche nelle mense scolastiche e negli
esercizi commerciali.
● Definire una quantità minima di acqua garantita gratuita e tariffe via via crescenti in base ai
consumi.
● Programma mirato per la riduzione delle perdite nelle rete idrica cittadina.
● Pubblicazione costante dei valori rilevati dalle analisi dell’acqua sul sito web del comune.

8 POLITICHE SOCIALI – CULTURA – SPORT

● Creazione di un canale “Youtube” comunale dedicato alla promozione del territorio e degli
artisti cittadini;
● Creazione di un calendario degli eventi culturali cittadini disponibile sul sito web del comune;
● Abolizione dei biglietti omaggio ai consiglieri e ai dipendenti comunali e ai loro familiari per gli
eventi culturali cittadini;
● Valorizzazione delle risorse umane artistiche del territorio con particolare attenzione ai
giovani;
● Orario prolungato della Biblioteca Comunale fino alle ore 21.00.
● Festa delle arti e del mestieri
● Rilancio della festa dei 4 altari
● Ed.Civica e Reti sociali
● Istruzione SCUOLA
● Eventi sportivi, tempo libero e utilizzo delle strutture sportive comunali
● Immigrazione
● SCUOLA di RESTAURO A TORRE

9 SALUTE

● L’attenzione che si presterà all’ospedale A. Maresca, sarà di difendere tale presidio per quanto
possibile, spingendosi anche oltre quelle che sono le proprie prerogative e le proprie
responsabilità partendo da una corretta informazione dei cittadini (sui reparti ed ambulatori
in funzione nell’ospedale con relativa spiegazione dettagliata ed aggiornata dei servizi
prestati), le entità politiche interessate alla sanità privata contano sulla disaffezione dei
cittadini al nostro presidio ospedaliero, con lo scopo di ridurre il numero di prestazioni con la
conseguente riduzione, di anno in anno, dei fondi stanziati per la struttura, tutto il resto è un
enorme “tragico gioco delle parti “ per piccoli interessi locali permessi dagli alti livelli di
comando perché funzionali a complicare il quadro della situazione e quindi ad allontanare e
disaffezionare l’utente dalle strutture pubbliche.
● Studio di modalità per ampliare le prerogative di intervento a favore della sanità pubblica da
parte del comune.

10 Sicurezza

● Azioni sulla percezione della sicurezza
● Micro Criminalità
● Criminalità Organizzata
● Promuovere incontri pubblici nei quartieri che mettano in relazione i bisogni e le segnalazioni
dei cittadini con chi opera per la loro sicurezza.

__________________________

Per approfondimenti, consultare il sito cittadino:

http://www.movimento5stelletorredelgreco.it

Ringraziamo i cittadini attivi che hanno contribuito alla
redazione del programma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...