Appello a Franceschini per rinascita degli scavi di Oplonti

Villa-di-Poppea
C’è un’assenza di progettualità del Ministro e mancano i dipendenti per l’ordinaria manutenzione per la Villa di Oplonti a Torre Annunziata, gravoso problema anche per gli scavi di Pompei che vengono così condannati ad uno stato di emergenza perenne.

Il sito archeologico è stato trasformato per una serata in un ristorante per eventi privati.

In che modo il Ministro Franceschini intende valorizzare gli scavi di Oplonti che, esclusi dalle visite serali, vivono in un degrado e in uno stato di abbandono totale; se proprio ci deve essere un utilizzo da parte di privati è necessario stabilire adeguate royalties per non solo coprire i costi dell’utilizzo ma anche ottenere risorse significative per la tutela e il rilancio del sito culturale.

Il rilancio del sito archeologico di Torre Annunziata, passa anche dalla creazione di infrastrutture in grado di accogliere in modo valido i turisti, anche mediante operazioni di “archeologia industriale” alcune strutture industriali, infatti, del nostro passato appaiono come decisamente artistiche, interessanti, ardite e particolari, come La Reale fabbrica d’armi di Torre Annunziata che è stata la più grande fabbrica d’armi del Regno delle Due Sicilie, declassata a Spolettificio ed ora è gestita dall’ Agenzia industrie difesa come autodemolizione automezzi dell’Esercito Italiano e forze armate in genere, che potrebbe essere destinata ad interventi che creino un’integrazione tra l’area dismessa e la città che la circonda creando “un indotto turistico, culturale, economico e sociale”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...