Renzi vuole trasformare la Scuola in Azienda

11090331_965649073469360_3476971040199983234_n

Il Pd e il Governo mettono il bavaglio a educatori, esperti di pedagogia speciale e didattica innovativa: il loro disegno è marcatamente aziendalistico e manageriale e privo di fondamento pedagogico.

A dimostrarlo, oltre al testo, è anche il fatto che non un’associazione in rappresentanza delle imprese manca nell’elenco dei soggetti da audire in commissione. Al contrario, sono state escluse le associazioni degli educatori, di pedagogia speciale e altri soggetti che si occupano di innovazione didattica, anche se il M5S ne abbia richiesto in più occasioni la loro presenza.

Le modifiche che il disegno di legge apporterà al mondo della scuola sono pesanti e coinvolgono tantissimi soggetti e il “governo della consultazione” zittisce gli esperti di educazione e formazione, tra i più titolati ad esprimersi.

Ecco tutti i soggetti a cui il PD ha detto NO:


– Dottor Paolo Coppola, giudice del tribunale di Napoli per la Sentenza precari Corte di giustizia europea
– Coordinamento III fascia 
– Associazione italiana pedagogisti ed educatori 
– Professore universitario esperto di Cronobiologia
– Confederazione delle associazioni dei diplomati ISEF e laureati in Scienze Motorie
– Fondazione Montessori
– Maestri di strada
– Professore universitario esperto di Cooperative Learning

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...