Detto, fatto. Il M5S in Campania chiede la procedura di urgenza per l’approvazione della legge Regionale sull’acqua pubblica

6

Detto, fatto. Il M5S in Campania chiede la procedura di urgenza per l’approvazione della legge Regionale sull’acqua pubblica scritta dai cittadini dei comitati dell’acqua pubblica insieme alle associazioni.

Da questa inchiesta della magistratura che coinvolge Carlo Sarro per turbativa d’asta abbiamo la conferma che privato è bello per i politici, ma non per i cittadini. Il privato nella gestione dell’acqua non rischia mai il suo fondoschiena, ma gioca sulla pelle dei cittadini che utilizza come bancomat.

Arrivano bollette pazze anche di 600 euro a pensionati, casalinghe come disoccupati. E dopo aver affamato gli utenti con l’aumento delle bollette ci procede ad assetare i cittadini con il distacco dell’acqua per chi non riesce a pagare. I partiti nella gestione privata non scompaiono, ma diventano più pericolosi e dannosi perché si inabissano finché non viene a galla un illecito grazie alla magistratura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...